Aggiornare Drupal

fondamentali:

1-fare una copia del sito E del batabase (DUMP).

2-lavorare in locale, o comunque non in un sito in produzione: anche l'update.php , meglio lanciarlo sul sito in locale o nel sito clone e, una volta accertato che tutto funzioni, copiare il db e i file sul sito in produzione (con sito in manutenzione).

Il metodo che mi comporta meno problemi è:

1.scaricare la drupal )(attualmente, 7.7)

2.scompattarla dentro una dir drupal_new, nell / del sito.

3.creare una dir drupal_old

Creare un semplice blocco con un modulo in drupal 7

Gli step per creare un semplice  modulo che metta a disposizione un blocco personalizzato sono:

1 - creare la cartella che contiene il modulo.Se non si ha l'esigenza di un multisito, conviene creare la cartella in

sites/default/module/ciao

2- creare il file ciao.info che contiene

name = "ciao"
description = "ciao block"
core = "7.x"
package = "Custom Modules"

3- creare il file del modulo vero e proprio, ciao.module, ovviamente tra tag php:

Top Host e drupal 7

Caricando Drupal 7 su TOP HOST  ci sono due o tre cosette da sapere

Prima di tutto le direttive dei file .htaccess,che permettono la navigazione alle cartelle, devono avere la riga Options +FollowSymLinks commentata o renderanno una sequenza spiacevole di errori di tipo 500. Questo è il contenuto tipo del .htaccess principale, quello della root del sito (dentro /htdocs, per intenderci):

compressori JS e CSS

Il tempo di caricamento di una pagina dipende anche dal numero di richieste che vengono inoltrate, può essere utile, quindi, comprimere e accorpare i file css e i file javascript (così come è buona regola accorpare in un unica immagine, detta sprite, le nostre varie gif,png,jpg: sarà il CSS opportunamente compilato ad occuparsi di ritagliare la porzione che ci interessa).

reset CSS

Una cosa molto utile (e di cui esistono infinite variabili) è un file css di reset che riporti a zero tutte le varie configurazioni di default dei browser, in modo da partire nella costruzione del sito da una base "pulita". Eccone una versione:

dump database MySql da console DOS

per ripristinare un dump di mysql molto pesante, utilizzando la console DOS è più difficile che mySql si impalli e ti saluti dicendo d'essere andato via chissà dove:

da finestra di DOS (start->esegui->cmd) e supponendo che il dump sia nella directory \bin

D:\directory\xampp\mysql -uroot -ppassword -D nome_database_destinazione < nome_dump.sql

Se aveste comunque l'errore "MySQL server has gone away", è necessario aumentare il limite di "max_allowed_packet" ad esempio a 30M, nel file d:\xampp\mysql\bin\my.ini alla riga 35