Coamandi Linux Ubuntu da terminale

Ottenere i privilegi di amministratore:
sudo su
Installare un qualsiasi pacchetto:
sudo apt-get install NOMEPACCHETTO
Installare un pacchetto con problemi di dipendenze:
sudo apt-get -f install
Rimuovere un pacchetto:
sudo apt-get remove NOMEPACCHETTO
Rimuovere un pacchetto e i vari file di configurazione:
sudo apt-get –purge remove NOMEPACCHETTO
Aggiornare l’indice dei pacchetti:
sudo apt-get update
Aggiornare i pacchetti:
sudo apt-get upgrade
Aggiornare la distribuzione:
sudo apt-get dist-upgrade

AngularJS


angularjs

Si inizia con due semplici passi:

1. Caricare la libreria ( che più che una libreria è un vero e proprio framework MVC per il frontend )  angularjs.js

<script type="text/javascript" src="//ajax.googleapis.com/ajax/libs/angularjs/1.0.2/angular.min.js"></script>
			
Caricare lo script dalla CDN di google, ha diversi vantaggi: oltre a non dover scaricare una copia del file per ogni APP che realizziamo, i server di Google sono veloci, e lo script è salvato in cache dai browser: per cui, se lo user interagisce con diverse APP che usano lo script, il suo browser non dovrà scaricarlo più volte.
 
2. Dire ad Angular, tramite la direttiva ng-app, che parte del DOM deve gestire: se si stà realizzando un intera APP in angular, la parte gestita è l'intero tag html, ossia l'intero DOM della pagina
<html  ng-app="myApp">

Snippet pre-loader

Corso On line Free AngularJS

Per iniziare ad esplorare le potenzialità di AngularJs,

una libreria sviluppata sotto il patrocinio di Google, utile ad organizzare il nostro javascript (e sviluppare siti e applicativi davvero responsivi,veloci e "leggibili"),

un corso On line gratuito di code school:

http://campus.codeschool.com/courses/shaping-up-with-angular-js/contents

CDN fontawesome e @fontface problema con firefox e ie

In merito alla CDN e ai @fontface, una problematica è legata al fatto che firefox e internet explorer interpretano in modo restrittivo le policy di "Same Origin Restiction" ai font ( http://dev.w3.org/csswg/css3-fonts/#same-origin-restriction ) , per questioni di sicurezza quindi il font non verrà visualizzato.

Per poterlo visualizzare correttamente occorre inviare un'header indicando da quali origini viene permesso l'accesso:

font di icone

Prendendo spunto da fontawesome ( e con il contributo non indifferente del framework bootstrap ) ci si prensenta l'opportunità di sostituire le nostre sprite di icone con un font:

Il vantaggio del font è che l enostre icone possono essere gestite con le regole dei CSS, per cui essere scalate, colorate, ruotate o ombreggiate a piacere.

Per farlo, è necessaria un poco di pratica con la grafica vettoriale, un programma che salvi gli SVG e, comodissimo, il servizio online IcoMoon App   Icon Font Generator.

svg fgrafica vettoriale

icoMoon
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

internet

internet, additcted

I motori di ricerca hanno dei filtri che cercano di catalogare cosa ci piace,gli orientamenti politici, le nostre preferenze ecc.e i loro filtri selezionano i risultati, scegliendo quelli che risultano più adatti ai loro parametri su di noi.

Codici di stato HTTP

Quando il tuo server riceve una richiesta per una pagina del tuo sito (ad esempio, quando un utente accede alla tua pagina in un browser o quando Googlebot effettua la scansione della pagina), il tuo server restituisce un codice di stato HTTP in risposta alla richiesta.

Questo codice di stato fornisce informazioni sullo stato della richiesta. Esso fornisce a Googlebot informazioni sul tuo sito e sulla pagina richiesta.

Alcuni dei codici di stato che si incontrano più comunemente sono:

  • 200 - il server ha restituito la pagina con esito positivo

  • 404 - la pagina richiesta non esiste

  • 503 - il server non è temporaneamente disponibile

Di seguito un elenco completo dei codici di stato HTTP.

Per ulteriori informazioni, puoi anche consultare la pagina del W3C sui codici di stato HTTP.